E Se Cambiassimo Casa?

E se cambiassimo casa? La primavera mi fa un strano effetto. Che poi tanto strano pensandoci non è. Mi invita a rinnovare, a ripulire. Mi spinge al cambiamento. E non intendo solo un nuovo taglio di capelli. Chi mi conosce bene sa che ho un’altra fissa oltre la moda. Da moltissimo tempo sono una vera appassionata di arredamento, divoratrice insaziabile di riviste di settore e programmi televisivi: case da ristrutturare, case da copiare, case da incubo, paint your life, la seconda casa non si scorda mai, e così via. Se devo dirla tutta quando avevo poco più di 18 anni mi sono fatta un’enciclopedia intera sull’arredamento a fascicoli, ( pensate dove finiva la mia paghetta). E nell’arco degli anni mi sono arredata da sola, con ricerche infinite tra mercatini dell’antiquariato e magazzini del recupero, tutte le case che in cui ho abitato. Perché in casa nostra non c’è più spazio neanche per un quadrettino ( forse questo ve lo avevo già detto). In questo punto vendita è possibile acquistare mobili, complementi d’arredo, oggettistica e idee regalo rigorosamente in stile provenzale. Sono disponibili mobili per cucine, camere da letto e bagni, ceramiche, lumi, quadri, oggetti in ferro battuto e biancheria per la casa, tutti ispirati ai colori delle campagne del Sud della Francia. In questo negozio si possono acquistare mobili e complementi d’arredo d’epoca, restaurati artigianalmente dai titolari dell’azienda. Molti oggetti provengono dalla Francia e sono in purissimo stile provenzale. Tra le proposte ci sono letti, comodini, credenze, armadi, scrivanie, tavoli e mobili da giardino. L’azienda propone in vendita oggettistica, candele e profumi per la casa, idee regalo, complementi d’arredo e mobili, in stile provenzale e shabby, delle migliori marche presenti sul mercato. Oltre a recarsi presso il punto vendita fisico è possibile effettuare anche shopping online direttamente dal sito web. In questo punto vendita si possono acquistare complementi d’arredo e mobili in stile provenzale, adatti per qualunque ambiente della casa: dalle camere da letto alle cucine, passando per le stanze da bagno.

  • Ampliamento dell’Hotel Contilia a Roma
  • Know how consolidato
  • Imposte di Registro;
  • Vasi e fioriere
  • ORGANIZZAZIONE – TEMPI – COSTI

Il lato originale e caratteristico della mansarda, ma anche il suo punto di attrattiva, quando si tratta di comporre l’arredo per lo spazio disponibile può comportare qualche piccolo problema logistico, peraltro facilmente risolvibile con un po’ di informazione. Architetti ed arredatori hanno ideato soluzioni molto pratiche affinchè l’arredamento risulti funzionale, ma anche gradevole e soddisfacente. Il colore della mansarda influisce molto sul colpo d’occhio. Il tetto è quasi parete, per cui l’ideale è che sottotetto, pareti e pavimento siano di un unico colore, in modo da ampliare la percezione di altezza. Spesso le mansarde sono dipinte di colori molto chiari, uniformemente. Gli esperti d’arredo suggeriscono materiali naturali per i mobili di una mansarda, materiali caldi, ma sobri. Legno, rattan, pietra sono molto adatti per creare un’atmosfera lineare, piacevole ed ordinata, nel “disordine” degli spazi della mansarda. Le informazioni necessarie a come costruire un soppalco sono un’ottima opportunità per molti motivi. Il soppalco moderno rappresenta un’ottima opportunità per una lunga serie di ragioni.

L’azienda, leader nel settore dell’arredamento Napoli, pone una grande attenzione alla fase di selezione e prende in considerazione criteri quali l’estetica, il design, l’efficienza. Il marchio di riferimento è Scavolini, che da oltre cinquant’anni rappresenta il termine di paragone in fatto di cucine. Alla base del suo successo, una concezione della cucina che punta alla creatività, all’intuizione e alla qualità. Le collezioni che si riferiscono alla zona notte, proposte dall’azienda leader nell’arredo, rispondono a criteri di qualità e funzionalità piuttosto elevati. Nella particolare concezione dell’azienda partenopea, il soggiorno è il locale della casa che più riflette la personalità di chi ci vive, lo stile e il modo di intendere il rapporto con lo spazio domestico e l’individuo. L’offerta è anche in questo caso molto ampia, propone diverse soluzioni. Anche i semplici elementi di arredo concorrono a infondere una identità spiccata al soggiorno, contribuendo a renderlo più comodo, funzionale ed esteticamente gradevole. Grande attenzione viene riposta alle opportunità che il soggiorno offre in termini di socializzazione, intrattenimento, relax. Gli arredi sono realizzati dalle migliori marche, in grado di farsi apprezzare anche oltre i confini nazionali. B&B con P.IVA e dell’Affittacamere sono la pulizia dei locali e la fornitura della biancheria. Mentre la prima deve avvenire normalmente ogni giorno, la seconda deve essere effettuata almeno due volte a settimana. Per le Case Vacanza la pulizia ed il cambio biancheria sono previsti di norma solo al cambio ospite, ma non è di per sè vietato poter offrire questi servizi anche a pagamento durante il soggiorno. Non vi sono particolari specifiche riguardo ai detersivi o alla qualità della biancheria da usare. La somministrazione degli alimenti. Per gli Affittacamere la somministrazione della colazione, del pranzo e della cena è facoltativa. Per ottenere l’abilitazione alla somministrazione dei pasti si chiede il nulla-osta igienico sanitario alla locale ASL competente, al momento della presentazione della richiesta della SCIA di inizio attività al Comune. Gli abbonati all’Agenzia AIBBA AgICAV godono di un utile Vademecum in materia su queste problematiche: clicca qui per informazioni. I Corsi per la somministrazione. Ogni esercente l’attività di B&B/Affittacamere deve essere in possesso di titolo abilitativo per la somministrazione di alimenti ai terzi. I corsi sono stati istituiti dal D.lgs. Laurea che contenga esami inerenti la materia della sommiistrazione alimentare.

La scelta ideale sarebbe optare per dei mobili fatti su misura pensati specificatamente per quella stanza. In questo modo potrebbero adattarsi alla struttura e alle diverse altezze del tetto sfruttando tutto lo spazio disponibile. Tuttavia acquistare dei mobili costruiti su misura per le camerette in mansarda significa investire una cifra notevole. Se il budget a disposizione è limitato con un po’ di originalità e creatività è possibile realizzare delle stanze comode e funzionali. Quindi libero spazio a porte a scomparsa, un letto a castello o non eccessivamente ingombrante, mobili multifunzionali, una scrivania più bassa e un armadio a ristoranti – click per proseguire www.europages.it – diverse altezze. Le zone più basse, che magari destano maggiore preoccupazione, possono essere sfruttate in diversi modi. Si possono inserire dei mobili contenitore oppure realizzare delle particolari zone “gioco” per i più piccoli. Il tutto arredando l’ambiente con gusto e creatività. In conclusione, pur non avendo a disposizione cifre importanti, con originalità e un po’ di inventiva, è possibile arredare al meglio la mansarda. Per avere un ambiente arredato tutto con un medesimo filo conduttore non c’è altra soluzione se non quella di ricorrere a un bagno completo, con sanitari e complementi d’arredo progettati con una medesima idea di fondo. Il bagno completo prevede un insieme di complementi appositamente pensati da un solo designer per conferire all’ambiente un aspetto decisamente uniforme. Riescono ad arredare l’ambiente in maniera armonica e lo rendono particolarmente bello da vedere. Per chi invece preferisce il classico stile italiano dal forme ispirate dalle forme riecheggianti i tempi passati, non ci sarà che l’imbarazzo della scelta. Optate per complementi eleganti che ricordano i bagni vecchio stile delle nonne di campagna. I sanitari sospesi sono la scelta più adeguata per tutti coloro che vogliono ammirare le pavimentazioni nella loro interezza senza intralci di nessun tipo. Non ponete limiti alla fantasia e scegliete il bagno che meglio si addice alle vostre esigenze estetiche senza perdere mai di vista il budget che avete a vostra disposizione.

Inoltre, a volte sono gli stessi comuni a non essere informati sulle regole». Anche in Campania è battaglia contro l’abusivismo. Il pericolo da noi sta anche nel buco legislativo di una vecchia legge senza regolamento, colmato dai comuni». Qualcosa, nel panorama nazionale, sta tuttavia cambiando. La direttiva Bolkenstein sui servizi impone alle regioni la liberalizzazione delle regole anche per le strutture ricettive. In alcuni territori, come il Piemonte, è stata introdotta di recente la cosiddetta Dia immediata (già attiva in Toscana, Veneto o Lombardia). Al contempo, sempre nel territorio subalpino, potrebbe scomparire l’obbligo della residenza, sostituito dal domicilio garantito con la prsenza fisica del titolare nel periodo di apertura. Una via in salita, che potrebbe però spianare la strada allo sfruttamento delle seconde case. Fin da subito è necessario mettere a fuoco che cosa si può e vuole offrire, a quale tipo di clientela ci si rivolge e con quali modalità organizzative. In altri contesti, come ad esempio la “Tabaccheria-Edicola” a Gabicce, il design acceso e fantasioso del bancone e delle pareti espositive si fonde alla funzionalità propria della attività, rendendo il locale un ambiente vivace e frizzante alla vista del pubblico. Quali sono i tratti distintivi che spingono i potenziali clienti a scegliere Gab Arreda per l’arredamento negozi? Gab Arreda ha come priorità la soddisfazione del cliente e perciò si pone nei suoi confronti come un partner sulla cui serietà ed esperienza si può sempre contare grazie all’instaurazione di rapporti solidi e del pieno rispetto degli accordi stabiliti. Questa filosofia aziendale ha portato, appunto, Gab Arreda a ottenere la fidelizzazione dei clienti, alcuni dei quali si rivolgono a lei da oltre 20 anni affidandole nel tempo diversi progetti e restyling. Quali sono le nuove tendenze per quanto riguarda l’arredamento dei negozi? Le nuove tendenze sono caratterizzate da un sempre maggiore utilizzo dell’acciaio e dall’introduzione di nuovi materiali tecnologici che garantiscono da un lato un miglioramento della resistenza nel tempo e dall’altro il rispetto delle norme di igiene e di sicurezza. Inoltre, è aumentata la richiesta della carta da parati, che è tornata di moda soprattutto per quanto riguarda la realizzazione di gigantografie su misura.