Possiamo Scegliere Mobili Degli Anni ’50

L’arredamento moderno è diventato con il passare degli anni sempre più essenziale, minimale e freddo. Questa freddezza inizia a far sentire il suo peso in modo davvero sorprendente. Non si tratta tanto di volere una casa calda e accogliente quanto piuttosto di desiderare una casa personalizzata, una casa in cui sia possibile davvero far sentire ed esprimere ciò che siamo veramente. Ecco perchè negli ultimi tempi stanno tornando di moda gli stili di arredamento degli anni passati. Scegliere degli oggetti e dei mobili vintage però non è semplice. I mercatini e spesso purtroppo anche i negozi di arredamento vintage offrono solo mobili usati e vecchi. Il mobile e il complemento d’arredo vintage sono in realtà molto di più. Non sono i mobili vecchi delle nostre nonne bensì dei mobili di culto che hanno fatto la storia del design. Tra i mobili vintage più importanti troviamo mobili firmati dai più grandi designer del mondo, mobili che sono riusciti a cambiare letteralmente il modo di arredare e di sfruttare le nostre abitazioni. La generosa profondità di Slab, disegnato da Mauro Lipparini, e i cuscini di seduta e schienale in piuma d’oca, uniti alla linearità rigorosa delle forme, garantiscono comfort ed estetica all’avanguardia, con i cuscini aggettanti e quasi sospesi sulla base. La cucina open-space, realizzata su progetto dei due stilisti, è giocata sulla verticalità e sull’uso del laminato bianco, che rende l’ambiente neutro e sobrio, ritmato dalle parti in acciaio spazzolato e teak. Stop al design autocelebrativo e fine a se stesso: nelle cucine moderne trionfa la funzionalità e la capacità di riconoscere alla cucina la sua vocazione originaria. La preparazione dei cibi torna così al centro dell’attenzione e, con essa, la conservazione degli alimenti che finiranno sulla tavola, nel segno di un rinnovato bisogno di concretezza. Pareti e lavabi in pietra Grigio di Tunisi; mobile contenitore laccato lucido Twenty di Modulnova; specchio di Antoniolupi. L’arredo bagno punta su nuovi progetti che esaltano le forme pure degli arredi, la qualità dei materiali e la funzionalità del design. Dopo Jazz, la firma di Meneghello Paolelli Associati per Blues, una collezione di sanitari dalle linee morbide, femminili e vagamente retrò, in foto abbinata agli accessori in acciaio della collezione Girini.

Su LionsHome, potete velocemente cercare mobili, accessori per la casa, articoli per il giardino e molto altro ad un prezzo economico ed abbordabile. Quando pianificate di rinnovare e abbellire la vostra casa con accessori per la casa o siete alla ricerca di prodotti per il giardino e il fai da te, si è spesso di fronte all’agonia di fare una scelta. Con il nostro aiuto, la tua ricerca sarà più semplice. Grazie al nostro sito, sarete in grado comodamente e in modo efficace non solo di trovare prodotti per la casa e giardino, ma anche incontrare diverse offerte eccezionali dai numerosi negozi partner. Rinfrescate il vostro bagno con nuovi accessori, e trasformatelo con bellissime cornici da specchio, tessuti e specchi e portasapone e distributori di sapone per creare la tua personale oasi di benessere. Accessori per la casa e articoli decorativi sono fra i più convenienti e possono avere un effetto positivo sull’aspetto e il comfort della vostra casa. Anche la cameretta dei bambini è un luogo comune, dove potete tirar fuori la vostra creatività, per trasformare le quattro mura della cameretta dei bambini in un paradiso.

Arredamento Ristoranti… affidarsi a Ciani Arredamenti significa mettersi nelle mani di un contract ristoranti di provata esperienza, capace di interpretare le esigenze del cliente e di occuparsi di ogni fase della lavorazione. Dalla progettazione all’inaugurazione Ciani Arredamenti è il contract ristoranti che concretizza i tuoi sogni: l’unica cosa che non possiamo trovarti è lo chef! Professionalità, organizzazione, pianificazione e versatilità rappresentano il nostro modo di operare nell’ambito dell’arredamento ristoranti. La voglia di sbalordire i nostri Clienti, di arrivare oltre la loro immaginazione, e la certezza di avere lavorato come contract ristoranti con gusto e cura sono e continueranno ad essere i nostri primi obiettivi. La nostra soddisfazione è ascoltare i nostri Clienti, comprendendoli e condividendone obiettivi e strategie. Abbiamo maturato una conoscenza globale e approfondita del nostro lavoro, dal progetto alla realizzazione. L’attenzione nella scelta di ogni dettaglio per l’arredamento ristoranti è il risultato di una precisa scelta sia imprenditoriale che d’immagine.

  • Km25 km50 km100 km200 km500 km
  • Imposte di Registro;
  • Arredamento semplice ma accogliente
  • Garanzia di riacquisto su tanti prodotti

In questa recensione, invece, le mie opinioni si concentrano principalmente su mobili e accessori essenziali che non devono mancare nell’appartamento che deve ospitare i clienti. Questa guida online è indirizzata principalmente ai proprietari dell’abitazione e, magari, anche ai responsabili delle agenzie che controllano le offerte che si trovano negli annunci in bacheca esposti dalla propria attività commerciale. Inizio dal bagno a parlare di come arredare una casa vacanze, perché in estate fa caldo, si va al mare e c’è spesso bisogno di lavarsi e rinfrescarsi. Come si arreda una casa per le vacanze al mare? Ho iniziato a consigliare una particolare attenzione rivolta al bagno con tutti i servizi igienici che funzionano bene per evitare problemi e imprevisti vari. Se il proprietario dell’appartamento non è bravo con il classico fai da te, conviene chiamare un idraulico che deve effettuare un controllo generale. I sanitari indispensabili nella lista di apparecchi igienici consigliati sono lavandino, bidet (siamo in Italia, ma si può escludere se ci rivolgiamo a un pubblico che vive all’estero), doccia che si chiude bene per evitare di allagare il bagno, water.

In genere, la cucina in mansarda posiziona il piano cottura con una piccola cappa vicino al frigo così da poter sfruttare un po’ di altezza mentre il lavello può essere posizionato nella zona meno alta dell’ambiente. Se le vostre cucine in mansarda sono un ambiente unico con il soggiorno, potete istallare una penisola o un’isola che funga da piano di appoggio e da tavolo. Spesso le mansarde vengono utilizzate per la zona notte. Il punto cruciale delle camere da letto mansardate è rappresentato dalla posizione degli armadi. La soluzione migliore è far realizzare armadi su misura dallo stile unico e lineare che possono essere confezionati con un’altezza a scalare così da poter accompagnare la pendenza del tetto. In genere, le camere da letto in mansarda hanno letti bassi che vengono collocati nella parte più bassa della zona notte così da sfruttare questo spazio che altrimenti rischierebbe di essere inutilizzato. Se le altezze non permettono l’inserimento del letto, quest’ultimo può essere posizionato in una zona più alta e sfruttare la parte della gronda per moduli con ante scorrevoli. Le camere da letto in mansarda possono essere separate dagli altri ambienti sfruttando proprio gli armadi o anche tende molto leggere. In caso non possiate sfruttare la luce naturale, illuminate la zona notte con controsoffitti per camere da letto purché non incidano troppo sull’altezza. Anche il bagno in mansarda necessita di soluzioni d’arredo che permettano di sfruttare ogni spazio. Poche volte trova collocazione una doccia mentre risulta essere più funzionale una vasca. Il lavandino, che viene utilizzato per attività fatte sempre in piedi (lavare le mani, il viso o i denti) deve essere collocato lungo la parete più alta. Per i sanitari dei bagni in mansarda si consigliano quelli sospesi o a filomuro con un design moderno. I sanitari verranno disposti lungo la parete a spiovete mentre mentre grandi cassettoni e mobili bassi serviranno per contenere il necessario. Anche i colori giocano un ruolo importante nell’arredamento generale: per il bagno in mansarda scegliete colori chiari e tonalità pastello.

Il primo passo da compiere è la ricerca dei finanziamenti, qualora siano necessari adeguamenti anche strutturali all’immobile. In alcuni casi, per l’apertura di un B&B è possibile beneficiare di contributi a fondo perduto, erogati prioritariamente dalle stesse Regioni. I lavori di ristrutturazione e di arredamento sono il primo passo concreto della futura attività. Altro step, spesso in contemporanea, è l’adempimento di tutte le pratiche burocratiche finalizzate a ottenere le autorizzazioni richieste. In questa fase è utile iniziare a studiare un piano di promozione, almeno iniziale, dell’attività, predisporre un sito e un’immagine coordinata. Per una corretta gestione di un B&B è bene occupare le stanze per il maggior numero di giorni nel periodo di apertura. A tal fine è possibile lavorare con gli uffici turistici o appoggiarsi a agenzie e siti commerciali (ma nel secondo caso c’è spesso l’obbligo di cedere una quota fino al 30-40% sul prezzo della stanza). Un ottimo canale è la fidelizzazione dei clienti (si chieda ad esempio il consenso a inviare offerte promozionali). Opportuno poi conoscere almeno una lingua straniera. Fondamentale è inoltre garantire la massima qualità dei servizi e adattare l’offerta alla clientela, pattuendo ad esempio convenzioni con strutture sportive, museali e simili. Infine può essere utile creare una lista già testata di fornitori.