Legge Stabilità, Bonus Bebè Alle Famiglie Con Isee Sotto I 30mila Euro

Inoltre le aziende non devono aver fatto richiesta – nei sei mesi precedenti – dell’incentivo licenziamenti per la riduzione del personale, né aver introdotto riduzioni dell’orario di lavoro o interruzioni dell’attività a causa di crisi aziendali o ristrutturazioni. Legislatore è piuttosto ampia: non viene richiesta la gravità dell’handicap né certificazione di non autosufficienza. Le modalità di presentazione della domanda e le informazioni sulla modulistica e le scadenze per la presentazione della richiesta sono state definite dalla circolare Inps n. Ma per il ministero dell’Economia si tratta solo di una semplice misura di sostegno slegata dalla logica del “quoziente”. Il sostegno in questo caso spetta alle donne non occupate, italiane, cittadine comunitarie o extracomunitarie in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo. Andiamo a spulciare il decreto che parla dell’assegno per incentivare la natalità e contribuire alle spese per il suo sostegno. Altra novità che dovrebbe arrivare entro Marzo, tutta da dettagliare, un allungamento triennale di mutui e finanziamenti (dal 2015 al 2017) con sospensione della quota capitale delle rate, destinato alle famiglie alle piccole imprese.

L’iniziativa. L’arco temporale dell’iniziativa è il 2017. Si parte dal 1 gennaio, il bonus potrà essere assegnato a tutte le donne che hanno partorito o partoriranno da quella data sino al 31 dicembre. La cessazione del rapporto di lavoro della madre beneficiaria comporta il ricalcolo dei tre mesi di congedo facoltativo tutelati col bonus. Negli 11 mesi successivi al congedo di maternità è possibile richiedere un contributo per l’accudimento dei figli, tramite buoni lavoro per il baby sitting, oppure attraverso il pagamento diretto all’asilo prescelto dalla madre. L’assegno maternità a carico del Comune, spetta alle madri disoccupate e casalinghe che non possono far valere i 3 mesi di contribuzione INPS versati alla maternità negli ultimi 18 mesi. Anche i Bonus elargiti sono sbilanciati verso chi vive solo (o fa finta di vivere solo) e verso coppie senza figli rispetto alle famiglie numerose! Sommando gli ultimi due gradini, secondo i dati dell’Istat, il 40% del bonus sarebbe andato alle famiglie che guadagnano di più”.

Tale detrazione spese affitto famiglie a reddito basso consiste nel poter scaricare dalle tasse 300 euro per chi ha un reddito complessivo fino a 15.493,71 euro e 150 euro per chi è tra i 15.493,71 euro e 30.987,41 euro. La manovra anti-crisi prevede un bonus che oscillerà tra i 200 e i 1.000 euro sulla base dei figli e degli anziani presenti nel nucleo familiare. Non solo un’asettica gestione burocratica degli investimenti – commenta Silverio Clerici presidente Ato. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni introducendo, dopo la seduta di Giunta regionale, la conferenza, che ha tenuto insieme all’assessore regionale al Reddito di autonomia, Inclusione sociale e Post Expo Francesca Brianza. Detto questo, posso dirle che la richiesta dell’assegno può essere presentata anche dopo l’inizio del periodo di affido. La cifra massima dell’assegno non supererà i 141,30 euro. La platea resta immutata, 10 milioni di italiani tra gli 8mila e i 26mila euro di reddito. Inoltre, non occorre più dichiarare il reddito lordo ma presentare il modello Isee (Indicatore della situazione economica equivalente), una novità che vuole favorire le famiglie numerose.

LE GARANZIE PER LE FAMIGLIE – La maggiore disponibilità di spesa per le famiglie, potrebbe ingenerare la tentazione nel privato di ritoccare le tariffe. Bonus famiglie povere con figli minori 2016? Il bonus 2018 sarà riconosciuto, cosi come nei precedenti anni, anche nel caso di adozioni o affidamenti, parallelamente alla data in cui il bambino/a entrerà a far parte del nuovo nucleo familiare. Per quelle internazionali ci si riferisce al provvedimento di autorizzazione all’ingresso e alla residenza permanente rilasciato dalla Commissione per le adozioni internazionali. Facendo una simulazione al 23 gennaio, la tariffa luce più conveniente, per una potenza impegnata di 4,5 kW, è Edison Best di Edison Energia. Sui tempi di realizzazione del servizio non c’è ancora chiarezza, il decreto che verrà emesso nei prossimi giorni farà luce anche su questo punto. L’eventuale decreto di rigetto non è impugnabile. La richiesta puo’ essere inoltrata alla propria banca, se aderente all”iniziativa, entro il 31 Luglio 2012. La domanda puo’ essere presentata solo da chi non abbia gia’ usufruito della sospensione.

Viene erogato dai sostituti d’imposta e dagli enti pensionistici previa apposita richiesta prodotta dai contribuenti interessati. La richiesta potrà essere formulata a partire dal 2 settembre, attraverso la compilazione di un modulo da consegnare all’INPS. Le domande devono essere presentate con modalità telematica tramite il portale Inps autonomamente dal cittadino oppure tramite Patronato. Il cittadino deve fornire i propri dati, compreso il codice fiscale, e risultare in regola con il pagamento del canone RAI. Tra le agevolazioni previste, il bonus assunzione per gli under 30, detrazioni sugli abbonamenti al trasporto pubblico e diversi bonus sulla casa. Che potrebbe arrivare direttamente a casa prima di Natale con un assegno postale. Successivamente, il datore di lavoro comunicherà all’Agenzia delle Entrate i dati sui bonus versati. Bonus matrimoniale 2016 per le coppie che convolano a nozze durante l’anno. Per le Forze dell’ordine vengono però bloccati i trattamenti ausiliari. E’ prevista anche una detassazione per i datori di lavoro che pagheranno l’abbonamento a dipendenti (o ai lori familiari).