Leopolda Elettorale. Renzi Rilancia Ancora Gli 80 Euro: “Estendere Il Bonus Alle Famiglie Con Figli”

Di fatto acquisita è poi la rivalutazione dei cespiti e dei beni strumentali. Ci siamo cimentati in una simulazione scaricabile qui nella speranza di riuscire, con una semplice tabella, a fugare i primi dubbi interpretativi, rimandando poi ad una simulazione interattiva on-line sviluppata da Handylex e che fornisce una risposta automatica. Come abbiamo avuto modo di dire, già si fa poco per la famiglia in Italia, era assurdo togliere il poco che veniva fatto – osserva De Palo -. Già previsto per gli anni precedenti la vera novità del bonus bebè 2016, già approvata con la legge di stabilità 2015, è la sua forma. Il bonus 2018 sarà riconosciuto, cosi come nei precedenti anni, anche nel caso di adozioni o affidamenti, parallelamente alla data in cui il bambino/a entrerà a far parte del nuovo nucleo familiare. Cio’ implica che all’atto della richiesta dei buoni il richiedente dovra’ comunque pagare la quota rimasta a suo carico, in questo caso fino a 431,75 euro.

Quando l’agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei cittadini il modulo, sarà possibile consegnare la domanda al proprio datore di lavoro (tecnicamente: il sostituto d’imposta) oppure, nel caso di pensionati, all’Inps o agli altri enti previdenziali. Questo bonus può essere richiesto da genitori di bimbi nati o adottati a partire dal 1° Gennaio 2015. Sono previste anche alcune novità per quanto riguarda le iscrizioni agli asili nido. Bonus Infanzia Inps: oggi questo bonus infanzia è stato trasformato in altri bonus tra i quali il bonus asili nido, voucher per baby sitter, bonus genitori e tanto altro ancora. Il bonus infanzia consiste in un contributo per il pagamento del servizio di baby sitting ovvero per il pagamento di strutture eroganti servizi per l’infanzia. L’iniziativa è rivolta ai cittadini di Brescia e di altri 73 comuni della provincia serviti da A2A Ciclo Idrico (società del Gruppo che gestisce il servizio idrico integrato). Seguono Gela (Cl) con 66 istanze, due comuni del palermitano, Carini e Monreale, rispettivamente con 68 e 55 famiglie numerose. Probabilmente anche sui portali dei comuni sarà scaricabile il modulo dal compilare per ottenere la card famiglie numerose.

Non fa riferimento all’ISEE (a differenza della social card) ma alla somma dei redditi di tutto il nucleo familiare, escluse le provvidenze economiche per invalidità civile, cecità civile e sordomutismo. Dalla rinnovata rottamazione delle cartelle di Equitalia, alle agevolazioni per le nuove assunzioni, fino alla conferma dei bonus per le ristrutturazioni e l’efficientamento energetico. Disponibile anche una riduzione del canone RAI per chi ha un basso reddito. Al momento il bonus sembrerebbe destinato ai soli titolari di reddito da pensione o da lavoro dipendente: autonomi e “partite Iva” sarebbero quindi esclusi. A decorrere dal 1/1/2017, o comunque dal momento in cui saranno definite le modalità di erogazione, sarà concesso un bonus di 800 euro come premio alla nascita o adozione di minori. Nel secondo caso, al momento della richiesta dovrà essere indicata la struttura frequentata dal bambino ad ogni modo contemplata solo tra le strutture accreditate e presenti in uno specifico elenco consultabile sul sito INPS. Per i promotori della proposta oltre che rilanciare la natalità ormai ai minimi storici ed aiutare le famiglie dal punto di vista economico, servirebbe come semplificazione delle misure in vigore oggi. L’interpretazione proposta dall’Agenzia delle entrate lascia quindi il margine a contestazioni che certamente non mancheranno.

Oltre al bonus famiglie 2016 grazie alla Legge di Stabilità sono stati approvati una serie di incentivi destinati alle famiglie italiane (e straniere) residenti in Italia. Incentivi anche per la sostituzione di vecchi camper con mezzi nuovi ed ecologici ( di categoria «euro 5» o superiore), con una dotazione totale di 5 milioni di euro. Bonus mamma domani di 800 euro come premio alla nascita ma anche premio all’adozione. Quali sono i diversi bonus 2017 per le famiglie? Ci sono casi speciali? Sono anche previste forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche. Previsto uno sconto del 50% sui contributi per 3 anni per le assunzioni a tutele crescenti fino a 29 anni, con limite a 3mila euro. Durata e importo: l’importo assegno maternità comune è di 338,89 euro per 3 mesi. L’assegno, anche quando viene disposto da un bando regionale, va richiesto al proprio comune di residenza. Ma anche quei soldi ancora non sono arrivati.