Cos’è uno studio legale associato e come funziona

Studio legale associato: Concetto e requisiti

Uno studio legale associato è una forma di pratica professionale che offre servizi legali. Gli avvocati di uno studio hanno nomi diversi a seconda del loro livello di esperienza, maggiori informazioni possono essere reperite su www.legale-torino.it:

  • Partner: sono i proprietari
  • Associati: avvocati esterni che prestano la loro opera allo studio in casi particolari.
  • Junior: avvocati con minore esperienza, subordinati ai partner.

L’iscrizione a un Ordine degli Avvocati è obbligatoria per la pratica legale in Italia. Diventando un membro di un unico Ordine degli Avvocati, è possibile praticare la legge in tutta Italia. Questi sono i requisiti per l’adesione:

essere maggio 1992, salvo nei casi previsti da trattati o convenzioni internazionali o da una deroga alla legge, essere maggio 1992, essere maggiorenni, di nazionalità o di uno Stato membro dell’Unione europea o dell’accordo sullo Spazio economico europeo.
Possedere una laurea in giurisprudenza o una laurea in giurisprudenza o titoli di studio stranieri accreditati.
Nessun casellario giudiziale che impedisca loro di esercitare la professione legale.
Non essere incapace, incompatibile o vietato di praticare la legge.
Soddisfare la quota di iscrizione e le altre quote stabilite dall’Ordine degli Avvocati. L’iscrizione come membro praticante è inoltre subordinata all’adesione alla Mutualidad General de la Abogacía, alla Mutualidad de Previsión Social a prima fija o, se del caso, al corrispondente regime di sicurezza sociale.
Solo un membro praticante è considerato avvocato.

Come funziona lo studio legale associato?

La maggior parte degli avvocati appena fuori dal college di lavoro per le aziende. A volte questo significa una partnership di piccole imprese tra avvocati con background simili e altre volte si uniscono alle grandi aziende con centinaia di avvocati che operano in esso.

Studi legali
Cosa sono gli studi legali?

Gli studi legali sono organizzazioni che operano fornendo un servizio a persone in cerca di servizi legali.

Questi studi legali, come Paolafiege.com, sono le organizzazioni che di solito sono considerati i primi quando si cerca consulenza legale, perché è lì che gli avvocati formati in diversi settori del diritto sono più frequenti.

Agli avvocati all’interno di uno studio legale vengono dati nomi diversi a seconda del loro livello di esperienza:

Partner: sono gli avvocati proprietari, che hanno diversi anni di esperienza all’interno dello studio legale.
Associati: sono avvocati esterni che prestano servizi allo studio in alcuni casi particolari.
Junior: avvocati con minore esperienza che entrano nello studio. Questi sono subordinati ai partner.

Quali sono le funzioni degli studi legali?

Gli studi legali forniscono servizi legali ai loro clienti, con uno staff di avvocati specializzati in diversi settori del diritto.

Ogni avvocato che entra a far parte di uno studio legale potrà scegliere le responsabilità che assumerà. I consulenti legali addebitano le ore o i costi relativi ai servizi prestati.
Ruolo dell’avvocato

Tra le responsabilità che un avvocato deve adempiere sono:

Consulenza ai clienti su questioni legali
Assistere e rappresentare il cliente nella difesa dei suoi diritti e interessi
Sviluppo di strategie per i clienti per scommettere sull’offerta dell’avvocato curante
Negoziare e redigere tutti i tipi di contratti pubblici o privati
Identificare e cercare opportunità di azione legale
Essere responsabile della verifica dei documenti legali
Intermediazione in operazioni immobiliari
Preparazione e presentazione delle dichiarazioni
Costituzione, gestione e scioglimento di società commerciali o civili

Tipi di avvocati

C’è una grande varietà di tipi di avvocati secondo le diverse specialità all’interno della legge.

Avvocato Civile
Avvocato commerciale
Procuratore per il diritto di famiglia
Procuratore per divorzio
Avvocato Immigrazione
Avvocato penale
Avvocato aziendale
Avvocato fiscale

Segreto professionale

Segretezza della riservatezza

Il segreto professionale è un obbligo giuridico e un diritto fondamentale dei clienti di mantenere le informazioni fornite al segreto professionale.

Nell’ambito del rapporto avvocato/cliente, il segreto professionale è un privilegio che assicura al cliente che tutte le informazioni che fornisce all’avvocato rimarranno riservate.

Il segreto professionale o l’accordo di riservatezza svolgono un ruolo fondamentale nella legge. Questo serve a costruire la fiducia tra il cliente e l’avvocato.

In alcuni casi, il segreto professionale può andare a scapito del cliente se, ad esempio, l’avvocato è costretto a essere chiamato a testimoniare per un imputato. In questo caso, l’imputato non poteva dire al suo avvocato tutta la verità .